Scheda madre 286 - ASEM AST 286 B

Un 286 con pila bios esausta e con perdita di acido funzionerà ?

Caratteristiche della scheda

Produttore Asem spa - Zona Artigianale - Buia (UD) Italy

Microprocessore: Intel 80286
Clock: 6/8 MHz, selezionabile
Coprocessore mat.: Intel 80287/8 (opzionale)
Memoria Ram: 512 Kb, espandibile fino a 1 Mb su scheda madre e fino a 15 Mb con schede aggiuntive
Memoria Rom: 128 Kb
Slot: 2 con bus a 8 bit, 6 con bus a 8/16 bit
Floppy disk drive: da 360 Kb e/o da 1.2 Mb
Hard disk: da 10 a 173 Mb
Orologio calendario: su scheda madre, con batteria tampone
Alimentatore: 220 V, 200 W
Sistema operativo: MS-DOS 3.20


Come si presenta la scheda madre ?

Il danno maggiore ovviamente per i computer di qest'epoca è dato dalla batteria tampone. Le Batterie NiCd e NiMH sono per lo più presenti su schede madri 286, 386 e 486 dagli anni '80 fino alla metà degli anni '90. Sono batterie ricaricabili da 3,6 volt che vengono ricaricate ogni volta che il PC viene acceso. Hanno una durata da 5 a 10 anni a seconda della quantità di utilizzo, delle condizioni ambientali come calore e umidità e della qualità della batteria. Le vecchie batterie NiCd e NiMH sono famose per la perdita di sostanza corrosiva sulla scheda madre che può rovinarla per sempre. La motherboard si accende ma si blocca all'avvio in modo randomico durante le prime fasi si start.


La scheda presenta ache altri segni di degrado dovuti provabilmete all'incuria durantre il montaggio o smontaggio. La rete resistiva che si vede in foto non è rotta, semplicemente è stata tagliata per (era una 10X) ed è diventa una 4X.

 

 

 


Andiamo ad osserare tutti i danni anche aiutandoci con una piccola webcam che fa da microscopio, in questo modo vedremo come intervenire.

 

 

 


La batteria
Cacciavitata
Il danno della batteria sul reto della piastra

Primo step , Rimozione della batteria

Le vecchie batterie NiCd e NiMH devono essere rimosse dalle schede madri il prima possibile. Più a lungo sono attaccati alla scheda, maggiori sono le possibilità che perdano e inizino a penetrare nella corrosione ... cosa che non vogliamo. Opzione 1. Taglia la vecchia batteria con le taglierine laterali. Probabilmente il metodo più semplice e con meno probabilità di causare danni alla scheda madre. Basta tagliarlo con un tronchesino i pin laterali. Alcune batterie non sono sempre così facili da tagliare, quindi devono essere dissaldate.


Opzione 2. Dissaldare la vecchia batteria. utilizzare un saldatore per rilasciare una pin alla volta. Se la batteria è fissata con colla a caldo che la tiene fissata alla piastra, rompere il legame della colla facendo oscillare la batteria avanti e indietro alcune volte. Fare attenzione a non sollevare le piazzole di saldatura o le piste di rame durante la dissaldatura della batteria. Pulisci la saldatura in eccesso con lo stoppino dissaldante. Batteria rimossa ... e ora ripulire la scheda.


Batteria rimossa ... e ora ripulire la scheda. appoggiare la tavola con alcool metilato o alcool isopropilico usando uno spazzolino da denti o un pennello . Questo rimuoverà tutto il flussante di saldatura e i residui. Qualsiasi leggera corrosione intorno all'area della batteria può essere rimossa anche con alcol metilato. Se la corrosione è più grave, utilizzare una soluzione di bicarbonato di sodio / acqua distillata per strofinare l'area interessata, sempre utilizzando uno spazzolino da denti. Anche l'aceto bianco sembra funzionare abbastanza bene in quanto neutralizza la perdita di liquido dalle batterie alcaline. Dopo aver fatto questo, sciacquare l'area con acqua distillata e assorbire l'acqua rimanente con carta velina e poi lasciare asciugare. Se si dispone di aria compressa, eliminare l'acqua in eccesso con una pistola ad aria compressa. Ispezione: controllare le condizioni delle piste di rame attorno alla batteria e ai componenti vicini. Una forte corrosione spesso distrugge le piste del PCB in rame e come risultato avremo una scheda non funzionante.


Secondo step , Riparazione piste danneggiare

Per riparare questo tipo di danni si procede ripulendo l'area con un taglierino esponendo il rame delle piste interessate. Successivamente useremo un filo molto piccolo (personalmente uso del filo da "wire wrap " ). Con il quale ricostriuremo le piste

 

 

 


       Il risultato finale !!.